Views: 68
0 0

Ieri, il Principe di Ghassan è intervenuto all’evento “Il futuro della Dichiarazione universale dei diritti umani: verso un consenso globale che la Dichiarazione universale dei diritti umani incarna una visione di civiltà che i diversi popoli, fedi e nazioni del mondo dovrebbero sforzarsi di realizzare – Una consultazione internazionale tra i leader religiosi e accademici senior” presso la prestigiosa Università di Princeton, sponsorizzata dal Programma James Madison dell’Università di Princeton. L’evento di alto livello ha riunito solo leader religiosi e accademici che hanno discusso delle sfide contemporanee durante la commemorazione del 75° anniversario della creazione della Dichiarazione dei diritti umani delle Nazioni Unite.

L’evento faceva parte del Forum religioso del G20 (R20). È stato promosso dal Nahdltual Ulama, la più grande organizzazione musulmana del mondo, il Centro per i valori della civiltà condivisa. È stato sostenuto da importanti organizzazioni internazionali come la WEA – World Evangelical Alliance, la seconda più grande organizzazione cristiana al mondo, seconda solo alla Chiesa cattolica.

All’evento hanno partecipato numerosi vescovi e sacerdoti di diverse confessioni come quella cattolica, anglicana ed evangelica, rabbini ebrei di diverse tradizioni, studiosi musulmani, diplomatici americani ed europei, professori di diverse prestigiose università e persino rappresentanti dell’induismo e della religione Consigliere reale buddista di Sua Maestà il Re della Thailandia.

Il principe Gharios (a sinistra) con il venerabile Phra Anil Sakya, consigliere reale di Sua Maestà il Re di Thailandia
Uno degli interventi del Principe all’evento. Alla sua destra, Sua Eccellenza Ján Figeľ, diplomatico e ministro dei Trasporti slovacco. È stato il primo inviato speciale per la promozione della libertà religiosa della Commissione Europea

Ecco il discorso ufficiale del principe Gharios:

Previous post Sua Altezza Reale la Principessa Viviane partecipa alle sessioni delle Nazioni Unite in rappresentanza della Casa Reale di Ghassan
Next post Il leader della più grande organizzazione musulmana del mondo riceve l’Ordine di San Sergio
0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments