Views: 103
0 0

Circa 300 anni fa, Sua Beatitudine Estephan II Boutros El Douaihy, Patriarca maronita (1630-1704) e uno dei più rispettati storici libanesi, menzionò lo sceicco al potere El Chemor nelle sue cronache sulla storia maronita. Nel 1948, padre Ignatios Tannos El Khoury, uno degli storici maroniti più acclamati e rispettati del XX secolo, pubblicò una ricerca storico-scientifica sulla famiglia chiamata “Sheikhs El Chemor governanti di Akoura (1211-1633) e governanti di Zgharta-Zawyie (1641-1747)”. In questo studio, padre El Khoury conferma le origini della famiglia El Chemor come principi della famiglia reale Ghassanid e discendenti dall’ultimo re di Ghassan. Questo è il motivo per cui erano rispettati dai maroniti come principi e governanti sovrani.

Anche indipendentemente dall’affermazione dei Ghassanidi, la famiglia El Chemor è senza dubbio una famiglia principesca poiché i loro titoli non provenivano da alcuna autorità superiore (principe, re o imperatore). Erano sovrani, a differenza di molti sceicchi in Libano che hanno ottenuto i loro titoli dai principi che governavano il Libano come “amministratori ottomani”. Nemmeno quei principi erano tecnicamente sovrani poiché il loro potere emanava condizionalmente ed esclusivamente dall’impero ottomano, essi erano “delegati” dell’impero.

Padre Ignatios afferma inoltre che la famiglia Gharios (Guerios) di Jbeil e Chiyah in Libano proveniva dalla famiglia El Chemor.

I resoconti sulla famiglia El Chemor/Gharios (Guerios) non sono mai stati contestati in oltre 300 anni. Nemmeno una riga è stata scritta contro i documenti, i libri e nemmeno sugli autori. Al contrario, il patriarca Douaihy è stato dichiarato beato da papa Benedetto XVI nel 1998 ed è in procinto di essere dichiarato santo. Padre Ignatios aveva pubblicato diversi libri storici pubblicati non solo in Libano ma anche in Europa e 6 anni dopo lo studio scientifico El Chemor è stato premiato dal governo francese con il loro più alto Ordine accademico, l’”Ordre des Palmes académiques (Ordine delle Palme Accademiche)” nel grado di ufficiale. Questo onore è ancora più importante del ben noto “Ordre des Arts et des Lettres (Ordine delle Arti e delle Lettere)”.

Recentemente, il professor Dr. Abate Antoine Daou, uno dei massimi storici maroniti moderni, ha confermato le suddette affermazioni in una dichiarazione giurata. Il Prof. Dr. Daou non è solo un acclamato storico maronita e autore del libro “Storia dei Maroniti” (Beirut, 1970) tra molti altri, ma si è laureato presso la Pontificia Università Angelicum di Roma con Dottorato in Teologia e Diritto Canonico. È un professore con cattedra dell’Università La Sagesse in Libano ed è abate dell’Ordine Maronita. È anche Segretario della Commissione della Conferenza episcopale libanese per il dialogo con l’Islam.

Il Prof. Dr. Abbot Daou afferma categoricamente che il libro sulla famiglia El Chemor di Padre Ignatios “è stato considerato come un riferimento essenziale dei riferimenti della storia maronita e libanese” e che “nessun libro o critica è stata pubblicata dalla chiesa maronita in opposizione a questo cronaca”. Di padre Ignatios afferma “un noto storico e scrittore”.

Previous post Perché la Famiglia El Chemor/Gharios è dotata dei Titoli Reali Ghassanidi?
Next post Presentato ufficialmente il nuovo design delle medaglie
0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments